Un’Iniziativa Internazionale per lo Shiatsu, promossa dalla ESF

Perché questa iniziativa?

Shiatsu Senza Frontiere si propone di creare connessione tra gli operatori Shiatsu di tutto il mondo e di dare loro visibilità. Senza vincoli né obblighi, e con la sola intenzione di mostrare lo Shiatsu in tutta la sua versatilità e diffusione. Vogliamo richiamare l’attenzione sullo Shiatsu in modo mirato. Per arrivare ad una dichiarazione forte.

Perché un mese?

In origine questa iniziativa della ESF, nata già negli anni ’90, prevedeva una Giornata Internazionale dello Shiatsu, che a quel tempo si teneva in autunno. Sebbene a quell’epoca Internazionale si riferisse ancora alla sola Europa, l’idea di una giornata comune a tutti non poté essere attuata a lungo in questa forma; presto, infatti, non fu più possibile trovare un giorno unico condiviso da tutti.
E mentre nella maggior parte dei paesi partecipanti a quel tempo l’idea cadde in disuso, l’iniziativa rimase viva in Austria sebbene in una forma leggermente modificata. Infatti, per coordinare le diverse azioni nel tempo, la Giornata dello Shiatsu divenne la Settimana dello Shiatsu e, in un secondo tempo, un periodo perfino più lungo.

Perché il Mese di Shiatsu Senza Frontiere adesso?

Shiatsu Senza Frontiere, Shiatsu Resources Worldwide e il recente Mese di Shiatsu Senza Frontiere sono aspetti diversi di un’iniziativa più ampia mirata a rendere lo Shiatsu qualcosa di visibile e di concreto. Il Mese di Shiatsu Senza Frontiere si sviluppa quindi sulle iniziative precedenti e le completa.

Chi è invitato?

Tutti. Tutti coloro che aderiscono alla concezione della Giornata Shiatsu (o di un periodo più lungo) nella sua forma originaria. Tutti coloro che seguono approcci simili. E tutti coloro che ancora non si sono affacciati a questa possibilità e che ci piacerebbe quindi ispirare così da unirsi a noi in questa iniziativa.

Tutti sono benvenuti a far parte di Shiatsu Senza Frontiere!
Rendiamoci visibili insieme!